Parco della Valle dei Templi di Agrigento


Visualizza il sito nella versione Standard
» ita » eng » fra » rus » jpn » deu » esp » chn

1
2
6
3
4
5

Ekklesiasterion e Oratorio di Falaride

Ekklesiasterion e Oratorio di Falaride

L'ekklesiasterion era l'edificio di riunione dell'ekklesia (assemblea del popolo) e si trovava in prossimità di un complesso sacro alle divinità ctonie (della terra) risalente ad epoca precedente.

La presenza di questo monumento conferisce carattere pubblico a tutta la zona circostante certamente a partire dalla sua costruzione avvenuta tra la fine del IV e il III sec. a.C.

La struttura, che sotto la dominazione romana aveva la medesima funzione e veniva chiamata comitium, ha forma di semicerchio a estremità prolungate e poteva ospitare circa 3000 spettatori.

Sopra le rovine dell'edificio, abbandonato tra il II e il I sec. a.C., venne realizzato un piazzale alla cui estremità occidentale fu eretto un piccolo tempio, il cosiddetto Oratorio di Falaride, le cui pareti erano rivestite da stucco. Esso si elevava sopra un podio preceduto da una scala e aveva sulla facciata quattro colonne ioniche che sostenevano la decorazione di stile dorico; in epoca medievale il tempietto fu trasformato in cappella, da cui deriva il nome di "oratorio".

 



Testo: Valentina Calì

[ Stampa questa pagina ]