Parco della Valle dei Templi di Agrigento


Visualizza il sito nella versione Standard
» ita » eng » fra » rus » jpn » deu » esp » chn

1
2
3
4
5
7
8
10

Fortificazioni

Le fortificazioni e le diverse porte della città

Il circuito murario dell'antica Akragas comprendeva un perimetro di circa 12 km e aveva forma pressoché rettangolare; esso seguiva la situazione geomorfologia del sito sfruttando la cresta delle alture e il margine superiore dei valloni. Le fortificazioni dei lati orientale e occidentale avevano andamento alquanto irregolare e si impostavano presso il margine superiore dei valloni anticamente percorsi dai fiumi Akragas e Hypsas, mentre il lato meridionale era costituito dalla cresta della Collina dei Templi. Lungo il percorso si aprivano certamente nove porte: Porta I e II a Est, Porta III, IV e V a Sud, Porta VI, VII, VIII, IX a Ovest. Forse vi era anche una decima porta, a difesa del lato settentrionale, in corrispondenza della sella tra le due colline denominate Rupe Atena e Colle di Girgenti, poste rispettivamente a quota 351 e 326 metri sul livello di mare. Le fortificazioni furono costruite nell'ultimo ventennio del VI sec. a.C. ma gli scavi archeologici hanno documentato rifacimenti di epoca successiva, in relazione a particolari esigenze di difesa, tra la fine del IV e il III sec. a.C. Nella fase originaria la tecnica muraria è costituita dall'impiego di filari di blocchi parallelepipedi di calcarenite locale, perfettamente squadrati e posti in opera con tecnica isodoma, alternatamene di taglio e di testa, a diretto contatto della roccia appositamente tagliata per il loro alloggiamento. Del tratto orientale rimane la parte basamentale costituita dalla roccia intagliata nella quale sono state ricavate le tombe ad arcosolio di età paleocristiana e bizantina. Le fasi successive di IV-III sec. a.C. sono invece realizzate con un tecnica poco curata, utilizzando conci di riuso e blocchi appena sbozzati, posti con doppio paramento e con riempimento (emplecton) di pietrame minuto


Le fonti letterarie

 



Testo: Valentina Calì

[ Stampa questa pagina ]

Menu - La Valle dei Templi