Parco della Valle dei Templi di Agrigento


Visualizza il sito nella versione Standard
» ita » eng » fra » rus » jpn » deu » esp » chn

1
2
3
4
5
1
2
3
4

Porta VI e VII

Porta VI e VII

La Porta VI, detta anche "Porta di Eraclea" si trova circa a metà del lato occidentale della cinta muraria, al fondo di una naturale rientranza che costituiva un punto di facile accesso alla città. A sbarrare tale vallone naturale fu realizzato un poderoso muraglione rettilineo a vari strati di conci disposti a gradoni con una porta larga circa 8,60 metri e profonda 12 metri, esternamente rafforzata da due poderosi torrioni.
Poco oltre, in corrispondenza di un'altra rientranza del costone roccioso e di una carreggiata stradale proveniente dal sottostante vallone è la Porta VII. Da essa procedeva la strada che conduceva alla necropoli greca occidentale di c.da Pezzino e che era collegata ad un'altra strada interna alla stessa necropoli, entrambe ancora individuabili nelle incisioni nella roccia. La porta era rafforzata a Nord da un muro rettilineo costituito da strati di conci disposti a gradoni e a Sud da un muro a linea spezzata. A valle, a circa 120 metri in direzione sud-ovest,  vi era una robusta torre lateralmente rinforzata da muri rettilinei, lunga circa 15 metri e larga 12,50 metri su un lato e 9 metri sull'altro, oggi conservata per un'altezza di 7 metri. 


Testo: Valentina Calì

[ Stampa questa pagina ]

Menu - La Valle dei Templi